Credere nella cultura: Martha Nussbaum

E' uscito presso il Mulino l'ultimo libro della filosofa Martha Nussbaum, Non per profitto. Perché le democrazie hanno bisogno della cultura umanistica, con una prefazione di Tullio De Mauro (pagg. 168, euro 14).

Abbagliati dall’imperativo della crescita economica e dalle logiche contabili a breve termine, molti paesi infliggono pesanti tagli agli studi umanistici ed artistici a favore di abilità tecniche e conoscenze pratico-scientifiche. E così mentre il mondo si fa più sempre più complesso, gli strumenti per capirlo si fanno più poveri e semplici; mentre l’innovazione chiede intelligenze flessibili, aperte e creative, l’istruzione si ripiega su poche nozioni stereotipate.
Ci si sente ripetere che questi non sono tempi per credere nella cultura, è invece proprio questo il momento in cui non possiamo non credervi: per mantenere l’accesso a quella conoscenza che nutre la libertà di pensiero e di parola, l’autonomia del giudizio, la forza dell’immaginazione.

Per ulteriori informazioni su Martha Nussbaum: www.law.uchicago.edu/faculty/nussbaum/